Il primo sciopero del calcio

Charlie Roberts era capofila. Uscì dagli uffici della società con un quadro sottobraccio, seguito da tutti i suoi compagni, ognuno con qualcosa in mano, con l’intenzione di andarli a vendere al negozio all’angolo della strada, appena fuori dalla sede, come forma di autofinanziamento. Iniziava così il primo sciopero del calcio. Continua a leggere “Il primo sciopero del calcio”

Le donne nello sport sono solo tette e culi

Aprite un qualsiasi sito di un quotidiano sportivo. Troverete il calcio, com’è ovvio: la cronaca, l’analisi, le riflessioni, le fantastiose notizie del calciomercato; tutto sondato, ripassato, scandagliato in ogni suo minimo dettaglio, scavando ogni barlume di notizia fino alle sue radici. La stessa cosa, anche se in misura più contenuta, avviene con gli altri sport, che occupano le posizioni più basse della homepage. Ah sì, stiamo parlando di sport maschili. Perché, quando non ci sono di mezzo grandi eventi (tipo: la nazionale di volley femminile in finale ai Mondiali, o Sofia Goggia che vince l’oro nella discesa libera), lo sport femminile quasi non esiste. Lo sport femminile; perché le donne, sui siti dei quotidiani sportivi, non mancano mai. Continua a leggere “Le donne nello sport sono solo tette e culi”